Aorta addominale, arterie iliache e renali Stampa

altL’aorta addominale e le arterie iliache possono avere importanti malattie come: l’aneurisma, la trombosi, la stenosi.

La trombosi dell’aorta è più rara dell’aneurisma. La malattia delle arterie iliache si manifesta con dolore alle gambe o con la disfunzione erettile nell'uomo (detta impotenza).

Per aneurisma si intende la dilatazione dell’arteria. Questa malattia è molto pericolosa per il rischio di rottura del vaso e quindi di morte.

Il rischio di rottura è tanto maggiore quanto più l’aneurisma è grande.

La malattia è subdola, perché non da sintomi e di conseguenza il soggetto non sa di avere l’aneurisma, fino a che esso non si complica. Infatti le linee guida internazionali consigliano a tutti gli individui con più di 55 anni di fare almeno una volta l’ecografia addominale.

Le arterie renali nascono dall'aorta e possono essere sede di stenosi responsabile di ipertensione. 

Le piccole arterie, all'interno del rene, sono invece studiate per calcolare l'indice di resistenza intrarenale (RRI) o indice di nefroangiosclerosi. Questo, se alterato, è un indicatore di arteriosclerosi generalizzata e fa parte dei biomarker.